Chirurgia orale - Dentisti Zagabria - REGENIUS - Policlinico dentale Croazia

Chirurgia orale

La chirurgia orale è quel ramo della medicina dentale che si occupa degli interventi chirurgici nel cavo orale. Quasi tutti gli interventi sono eseguiti sotto anestesia locale e sono completamente indolori, mentre nei casi più complicati, o su precisa richiesta del paziente, l’intervento chirurgico può essere eseguito sotto sedazione.

Nel policlinico REGENIUS eseguiamo gli interventi chirurgici in una sala operatoria completa, nuova e modernamente attrezzata che garantisce ai nostri pazienti un’atmosfera rilassata e confortevole.

Gli interventi chirurgici più frequenti sono

Rialzo del seno mascellare – sinus lift

Spesso, a seguito della perdita dei denti, si verifica una perdita del volume osseo dall’arcata superiore della bocca e un conseguente abbassamento del seno mascellare. In questi casi, quando il paziente desidera sostituire i denti perduti con degli impianti, si procede con un ripristino del volume osseo e con un rialzo del seno mascellare. A volte è possibile eseguire entrambi gli interventi contemporaneamente (rialzo del seno mascellare e ancoraggio stabile degli impianti), ma perché questo sia possibile è necessario un adeguato volume osseo dell’arcata superiore della bocca. In caso contrario, gli interventi si eseguono separatamente: prima si esegue il rialzo del seno mascellare e si aumenta il volume osseo (con particolari materiali osteoconduttori o con ossa proprie), e poi, dopo circa 6-8 mesi, si inseriscono gli impianti.

Sinus lift è oggigiorno un’operazione di routine, si esegue generalmente in anestesia locale ed è completamente indolore.

Apicectomia

L’apicectomia è la rimozione chirurgica della parte apicale della radice del dente, seguito da un curettage chirurgico dei tessuti circostanti la zona della resezione apicale, al fine di rimuovere qualsiasi forma di infezione o coinvolgimento di tutto quanto si trovi attorno alla radice e all’apice del dente. Si procede incidendo e sollevando la gengiva, poi si elimina la parte apicale della radice del dente assieme alla ciste, i tessuti molli infiammati e tutta l’infezione, mentre il riempimento si attua con materiale biocompatibile.

L’intervento termina con alcuni punti di sutura. L’apicectomia si esegue quando il trattamento di endodonzia della devitalizzazione, attraverso il quale vengono puliti i canali radicolari della polpa, non ha dato risultati e la ciste o il granuloma è ancora presente. L’intervento si esegue in anestesia locale, è completamente indolore e permette la conservazione del dente invece della sua rimozione.

Alveotomia

L’alveotomia è un intervento chirurgico mediante il quale si eliminano i denti impattati o denti rettinati. I denti impattati o rettinati sono denti completamente formati all’interno delle ossa ma che, a causa di determinate barriere meccaniche, come uno spazio insufficiente per spuntare o una direzione errata, non sono potuti spuntare, a causa degli altri denti o del tessuto osseo circostante. In questi casi si possono verificare problemi quali un rigonfiamento delle gengive e un forte dolore, rendendo necessario l’intervento di alveotomia con il quale si rimuove il dente.

Aumento del volume osseo

Per aumento del volume osseo s’intende quell’operazione necessaria ad aumentare con innesti il volume osseo per permettere l’inserimento delle protesi dentali. In breve, con la perdita dei denti, nella maggior parte dei casi, si verifica anche una perdita del tessuto osseo e quindi, in questi casi, se il paziente desidera una protesi dentale fissa in forma di impianto, è necessario un aumento del volume osseo.

L’innesto di materiale osseo può essere eseguito con materiale sintetico (osso artificiale) o con osso autologo, proprio, prelevato da un altro luogo all’interno del cavo orale del paziente. Dopo l’innesto dell’osso (proprio o artificiale) è necessario aspettare dai 4 ai 6 mesi per far sì che si ottenga il volume osseo necessario all’inserimento degli impianti dentali.

In quest’ambito il policlinico REGENIUS ha fatto un ulteriore passo avanti consentendo ai suoi pazienti di aumentare, migliorare e rigenerare il volume osseo sia con il metodo PRF (Platelet Rich Fibrin – Fibrina ricca di piastrine), ma anche con il trapianto autologo di cellule staminali prelevate dal midollo osseo e/o dal tessuto adiposo. Entrambi i metodi danno un grosso contributo alla qualità e al successo del processo di rigenerazione del tessuto osseo e sono di fondamentale importanza per tutti quei soggetti che hanno delle carenze per quanto riguarda la qualità e il volume di tessuto osseo e desiderano una protesi dentale fissa.

Il metodo choukroun PRF

Il metodo PRF rappresenta un’innovazione nella medicina dentale e non è facile trovare in tutti gli studi dentistici. Si tratta di un metodo che ha lo scopo di migliorare l’esistente tessuto osseo e di rigenerarlo in quei pazienti che ne hanno subito la riduzione quale conseguenza della perdita dei denti, o a causa di traumi o infortuni, e che vogliono sostituire il o i denti mancanti con impianti dentali.

La rigenerazione del tessuto osseo tramite il metodo PRF si compie prelevando il sangue proprio del paziente, mettendolo in una speciale centrifuga che separa i trombociti ricchi di plasma. Con la separazione degli elementi del sangue otteniamo una membrana che sarà applicata nella zona dove il tessuto osseo è carente.

Il maggior pregio del metodo PRF sono i trombociti, caratterizzati dal cosiddetto fattore di crescita, che generano una vascolarizzazione più veloce ed accurata, garantendo un ottimo risultato nell’impianto di protesi dentali. Inoltre, un altro vantaggio del metodo PRF è l’assenza di qualsiasi reazione allergica o infettiva e di qualsiasi effetto collaterale nocivo.

Trapianto autologo di cellule staminali prelevate dal midollo osseo e/o dal tessuto adiposo

Il metodo più moderno, rivoluzionario ed efficace per il miglioramento, l’aumento e la rigenerazione del tessuto osseo è sicuramente il trapianto autologo di cellule staminali prelevate dal midollo osseo e/o dal tessuto adiposo alla zona interessata.

Questo metodo è conosciuto anche come „odontoiatria rigenerativa” perché’ rigenera il tessuto osseo danneggiato e ne crea di nuovo nei casi di atrofia susseguenti a traumi, malattie o invecchiamento.

Dopo l’applicazione delle cellule staminali sulla zona interessata o sull’intera mascella si attendono dai 6 agli 8 mesi in cui si compie il processo di osteointegrazione e si crei così un supporto osseo forte, stabile e di qualità per l’inserimento degli impianti dentali. Questo metodo può essere eseguito anche in caso di malattie parodontali e nei casi di gravi carenze ossee. I maggiori pregi di questo metodo sono un pronto recupero e un eccellente qualità del tessuto osseo formato.

REGENIUS d.o.o.
Planinska 13A
10000 Zagabria
Croazia

NUMERO VERDE

800 98 45 33

+388 128 93 34

Inviateci le vostre radiografie

Io non sono un robot

Il policlinico REGENIUS è un nuovo policlinco moderno con sede a Zagabria il quale offre servizi nel campo della medicina dentale, della chirurgia estetica, della medicina rigenerativa e dell’ortopedia. Nonostante la sede sia nuova, il personale è composto da specialisti con grandi e ricche esperienze lavorative.

 

Modalità di pagamento

Sono accettati pagamenti in contanti e le seguenti carte di credito/bancomat:
American Express, Visa, Diners, Visa Elektron, MasterCard, Maestro Per il pagamento in contanti offriamo uno sconto dal 5% al 10%.


Lo sconto non si applica sui servizi in offerta

© REGENIUS